Riabilitazione Cognitiva

11

Riabilitazione Cognitiva

Quando vi sono eventi traumatici o la diagnosi di patologie neuro-degenerative, oltre ad avere bisogno di un aiuto farmacologico stabilito dal medico che segue il caso, è necessario avere un sostegno psicologico. Questo non ha il semplice obiettivo di aiutare il paziente ad accettare la patologia e quindi ad evitare, o superare, la depressione, ma anche l’obiettivo di aiutare il paziente a mantenere una certa autonomia. In questo caso è però necessario procedere prima ad una valutazione neuro-psicologica. Dal punto di vista scientifico, la Dott.ssa Gnocchi attraverso questa valutazione mira a quantificare le alterazioni che il paziente ha subito dal punto di vista cognitivo ed emotivo-motivazionale, in seguito all’evento che ha generato la lesione o in seguito al manifestarsi della patologia. Nell’ultimo caso intervenire in tempi brevi è molto importanti in quanto patologie come la demenza con il tempo portano a perdere notevoli capacità. La Dottoressa procede ad un’analisi della capacità di linguaggio, orale e scritta, misura la capacità di memoria in relazione ad eventi lontani e vicini tenendo in considerazione anche i dettagli. Sarà necessario valutare anche la capacità visiva e di percezione spaziale e del proprio corpo, ciò in relazione anche alla capacità motoria, e quindi al coordinamento dei vari movimenti. Appare evidente che per una valutazione neuro-psicologica attendibile è necessario che ci sia un lungo colloquio con il paziente, durante lo stesso è essenziale prima mettere a proprio agio il paziente che non deve sentirsi sotto esame e in seguito procedere. Sarà opportuno valutare anche i referti degli esami strumentali, come TAC e risonanza magnetica, in questo modo è possibile avere conoscenza delle aree interessate dal problema e l’entità del danno.

La Dott.ssa Gnocchi riceve anche nello studio

Contatti
Chiama
Mappa